Emorroidi

Prodotti per il trattamento della sindrome varicosa emorroidaria

Cosa sono le emorroidi

Le emorroidi sono un problema fastidioso e doloroso di cui soffrono molte persone. Si tratta di piccoli cuscinetti vascolari che si trovano vicino all’ano che, a causa di sforzi e lassità dei tessuti, si dilatano fino a rompersi e sanguinare.
La comparsa di emorroidi dipende molto dalla tonicità delle vene, dalla regolarità intestinale, dal peso dei visceri e degli organi interni come, ad esempio, capita per le donne in gravidanza, ma anche l’alimentazione gioca un ruolo importante. Cibi come la cioccolata, il pepe e peperoncino o piatti speziati sarebbero da evitare se si soffre di emorroidi.

Esistono due tipi di emorroidi

  • Emorroidi interne: si formano all’interno del corpo in corrispondenza degli sfinteri anali.
  • Emorroidi esterne: si formano sottocute vicino agli sfinteri e sono riconoscibili per il tipico colore rosso-blu.

In entrambi i casi sono fastidiose e mettono a disagio chi ne soffre. Solitamente ci si accorge di avere le emorroidi perché si prova fastidio quando ci si siede, gesto che a volte può portare anche al sanguinamento e causare prurito.

Cosa sono le ragadi anali

Le ragadi anali sono delle vere e proprie lacerazioni della pelle intorno all’ano. Oltre a essere un fenomeno alquanto doloroso e fastidioso, non sono facili da trattare. Le ragadi anali, infatti, hanno un’alta tendenza a recidivare.

In molti casi le ragadi anali si formano quando la dilatazione dell’ano è eccessiva. La cute può, quindi, lacerarsi e poi rompersi. Questo accade specialmente alle persone che soffrono di stitichezza cronica, infatti, le feci possono essere eccessivamente voluminose e dure.

Se la ferita che si forma non è particolarmente estesa e la defecazione è regolare, la ferita può rimarginarsi spontaneamente nel giro di pochi giorni. Il problema diventa cronico quando, invece, si hanno lacerazioni ricorrenti nella stessa zona, tali da non consentire che la ferita si rimargini.

Sintomatologia

Il sintomo più evidente delle ragadi anali è l’intenso dolore che si prova durante l’atto della defecazione. Un altro sintomo caratteristico delle ragadi anali è rappresentato dal sanguinamento dal color rosso vivo che si nota intorno alla massa fecale o sulla carta igienica. Uno stile di vita eccessivamente sedentario, gravidanza, parto, occupazioni che costringono alla posizione eretta per molto tempo e un’alimentazione scorretta sono tutte condizioni considerate come fattori scatenanti o peggiorativi.

Filtra
Esigenza
Zona
Tipologia Prodotto